Progetto Click Clever

Social Education per Tardivi Digitali

Facebook, Linkedin, Twitter, Instagram, WhatsApp sono tutte opportunità che abbiamo tra le nostre mani per conversare con altre persone. Troppo spesso però queste occasioni vengono letteralmente bruciate: sarà capitato a chiunque di leggere contenuti online fuori contesto e vedere o subire azioni invadenti o completamente sbagliate per modi, toni e tipologia.

L'obiettivo del Progetto è testare azioni innovative volte a sviluppare il pensiero critico sulla comunicazione social, aumentare la consapevolezza degli utenti sulla veridicità delle informazioni online e, al tempo stesso, promuovere un uso più responsabile di Internet contribuendo a rendere il Web un mondo migliore da abitare per tutti, valorizzando le sue opportunità.

A tal fine, il progetto intende creare strumenti innovativi di Social Education. Per Social Education si intende lo sviluppo di capacità cognitive, sociali, civiche e creative che consentono al cittadino di accedere alla rete attraverso un approccio rispettoso e un pensiero critico. Capacità che aiutano il cittadino a partecipare più attivamente agli aspetti economici, sociali e culturali della società e a svolgere un ruolo attivo nel processo democratico. I social media in Europa dovrebbero essere caratterizzati dalla responsabilità dell'utente e da un atteggiamento rispettoso nei confronti degli altri cittadini con diverse opinioni online. Oggi la Social Education è in grado di fornire strategie per promuovere la responsabilità dell'utente e creare una cultura digitale.

Target group del progetto sono i Tardivi digitali e Docenti EDA (Educazione degli Adulti). Il social tardivo digitale (l’adulto) infatti, preso dall’entusiasmo di questa nuova scoperta, non si pone limiti lasciandosi andare a commenti e condivisioni senza filtri.

Obiettivi Specifici

  • Trasformare il tardivo digitale in un cittadino digitale adulto e consapevole, capace di abitare ambienti relazionali, come i social network, che servono alla persona anche per affermare la propria esistenza e soprattutto il proprio valore nella costruzione di un’identità personal & social
  • Creare Cultura Digitale
  • Promuovere tra gli adulti l’educazione alla comunicazione e alla relazione in internet e sui social scoraggiando le azioni dei cyberbulli adulti
Opere d'Ingegno:
  • IO1 - Platform OER
  • IO2 - Analisi GAP di capacità
  • IO3 - Toolkit e Galateo di CLEVER CLICK
  • IO4 - Linee guida per l'uso futuro

Impatto

Il progetto migliora la vita reale: la vita online influenza la nostra vita reale. È importante considerare le conseguenze delle parole online nella vita reale. Il progetto educa ad aumentare le potenzialità del web in tutti i settori come l’economia, la cultura e l’istruzione. Il progetto mira a sensibilizzare le Istituzioni per risolvere le lacune legislative relative alle questioni online. Per quanto concerne i bambini gli adulti hanno il dovere morale di educare i loro figli: oggi manca la figura dell'adulto che sia in grado di trasferire valori ed esperienze nei luoghi online. Gli adulti non possono rinunciare ad abitare il mondo digitale comportandosi "da adulti". I nostri figli vivono gli spazi digitali ed è impensabile esimersi dall’educarli ad un loro uso corretto.

CPIA Lecce             IDP                      Demostene                     UMA

                        ESeniors                                       Internet Web Solutions                     AKMH               

Il progetto è stato finanziato con il supporto della Commissione Europea. Questo sito e i suoi contenuti riflettono il punto di vista dei soli autori e la Commissione non può essere considerata responsabile in nessun modo dell’uso che potrebbe essere fatto delle informazioni contenute.

Erasmus Plus